Tutti gli articoli

I piani dell'esplorazione in azienda, nella storia e nella fotografia

L’esplorazione è un tema affascinante che a me fa venire in mente alte montagne, distese infinite di deserto, tappeti di stelle volanti, universi sconosciuti, personaggi di Star Wars in giro per pianeti multiformi e tanto altro.  

Quando nella riunione di redazione di Logyn mi hanno proposto questo tema mi è piaciuto subito perché ho iniziato a pensare alle numerose inclinazioni nel settore business di cui Logyn si occupa, che questo concetto poteva avere.

Logyn ha preso forma

Ho parlato con Luciano Canfora,  storico e saggista, una chiacchierata pregna di saggezza in cui Canfora racconta come spesso l’esplorazione della storia abbia portato l’uomo a fare gli stessi errori.

“Un’altra cosa che avremmo potuto imparare dalla tragedia greca – racconta Canfora -  è la responsabilità soggettiva: non c’è un altro che è responsabile delle cose che facciamo, siamo noi, la responsabilità umana nella sua interezza; un lascito importantissimo dal quale assai spesso rifuggiamo”.  

Il capitale umano

Mi sono confrontata con diverse aziende dalla Pirelli alla Star, molte di loro stanno lavorando sul capitale umano come ricerca di particolari talenti scelti non solo in base alle caratteristiche professionali ma anche umane ed è il caso della Pirelli. Oppure, l’esplorazione per STAR è stata trovare approcci di lavoro innovativi che hanno portato all’ottimizzazione della resa qualitativa dei lavoratori. C’è anche l’azienda che si è chiesta se la felicità dei suoi dipendenti potesse giovare alla produttività è il caso di Eurosystem Spa. Effettivamente Adriano Olivetti è stato un antesignano di questo aspetto e solo adesso le aziende iniziano ad attivare delle strategie che vanno in questa direzione. In Italia sono ancora poche le imprese attente alla felicità del proprio dipendente… come si dice: l’importante è cominciare.

È stato interessante anche intervistare l’amico fotoreporter Aldo Soligno,  che racconta di come i suoi viaggi sono il pretesto per esplorare l’anima della persona. I suoi reportage nascono proprio dal vissuto con queste persone.

La realtà aumentata

Il tour su Logyn ha incontrato anche l’idea geniale del giovane Dorian Lazzari del mondo virtuale attraverso un progetto davvero originale che esplora  la realtà aumentata.

Il viaggiatore

Sono rimasta affascinata dal modo di intendere l'esplorazione di Franco Michieli, viaggiatore ed esploratore di professione che usa il suo istinto per farsi guidare, nessun navigatore o bussola, niente di niente, lui solo di fronte alla natura.

“Il mio viaggiare – racconta Michieli - è una sorta di serendipity: immagino un possibile percorso attraverso un territorio, ma poi ciò che mi interessa sono gli imprevisti, gli eventi che rivelano qualcosa di sconosciuto, le deviazioni dovute a qualche ostacolo, la bellezza dei momenti non programmati dal cervello umano”.

C’è chi invece ha fatto dell’esplorazione di New York il banco di scuola per insegnare l’inglese ai suoi allievi. È il caso di Matteo Rignanese, CEO di 2NYC. 

Un viaggio in questo  numero  di Logyn con tanti personaggi che mi hanno regalato un pezzo di loro. Grazie.

Link 

 

 

Letto 4650 volte

#tolktolk

Ultimora

 

Chi sono

Sono Dora Carapellese, mi occupo di comunicazione, offrendo servizi di ufficio stampa, scrittura per l'editoria e formazione.

Articoli recenti

Seguimi su Instagram