Varie

La Mandragola al Dehon di Bologna con sei spettacoli

Ufficio stampa

L’afrodisiaca pianta usata per ingannare uno sciocco marito. Un restyling originale di Giulio Pizzirani, che rende la commedia divertente e brillante 

La Mandragola di Nicolò Macchiavelli ha aperto la sua stagione al Teatro Dehon, con ben sei rappresentazioni a Novembre 2013, sollecitate, dopo il grande successo di pubblico e applausi alla prima nazionale la scorsa estate al Festival della Commedia Antica.

“Lo spettacolo è ambientato negli anni '30 del '900, - spiega il regista Giulio Pizzirani -. Questo mi permette di spaziare in fantasia usando musiche d'epoca come charleston, tanghi, valzer, ecc. pur mantenendo il meraviglioso linguaggio di Machiavelli. Oltre ad una cantante, due ballerini e musiche originali composte sulle parole di Machiavelli”.

Il testo originario di non facile “restyling”, nelle mani di Pizzirani, ha trovato nuova e più moderna linfa, adattandosi ai tempi. Ben costruiti anche i dialoghi, recitati nella lingua dell’epoca ma addolciti e comprensibili per tutti.

La pianta di mandragola, ritenuta fin dal II millennio a.C. magica e medicinale, è stata considerata nel Medioevo demoniaca e infernale. La commedia di Machiavelli si fa beffe delle credenze popolari che la legano alla fertilità e la ritengono un potente afrodisiaco. Qui, è il mezzo utilizzato per ingannare il vecchio marito della bella Lucrezia. Le peripezie amorose, gli intrighi, la giostra di inganni e travestimenti che vedono coinvolti Callimaco, Lucrezia, il parassita Ligurio, frate Timoteo e Messer Nicia, lo sciocco marito di Lucrezia.

La Mandragola di Niccolò Machiavelli è una produzione Teatro Dehon - Teatro Aperto. Adattamento e regia di Giulio Pizzirani. Musiche di Roberto Manuzzi. Scene di Luca-Saraz Budini.

 

Ufficio Stampa Dora Carapellese scrivimi se sei un giornalista e vuoi un'intervista con il regista Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Letto 1763 volte
Altro in questa categoria: « E' più Natale A spasso nel tango »

#tolktolk

Ultimora

 

Chi sono

Sono Dora Carapellese, mi occupo di comunicazione, offrendo servizi di ufficio stampa, scrittura per l'editoria e formazione.

Articoli recenti

Seguimi su Instagram